VOX S.r.l.
18
giu 2019

LE LENTI A CONTATTO NON DEVONO SOSTITUIRE L’OCCHIALE DA VISTA, MA POSSONO ESSERE UN’IDEA ALTERNATIVA

Ci sono situazioni in cui portare gli occhiali da vista può essere scomodo e momenti in cui ci piacerebbe essere diversi:
perché non provare allora le lenti a contatto?

Le lenti a contatto sono un’idea alternativa all’occhiale da vista, non vogliono e soprattutto non devono sostituire l’occhiale.
Ci possono però aiutare in alcune occasioni in cui l’occhiale può diventare un ostacolo, come per esempio per praticare sport, oppure in una serata speciale in cui vogliamo fare risaltare i nostri occhi.
Non basta decidere di voler mettere le lenti a contatto, bisogna sapere quale lente è la migliore per il proprio occhio e quale può soddisfare al meglio ogni nostra necessità visiva, essere in grado di mettere e togliere le lenti a contatto senza l’aiuto di nessuno e conoscere alcune “regole d’uso”, quali la corretta pulizia e manutenzione.

Acquistare una lente a contatto qualsiasi potrebbe non soddisfarci, fino al punto di farci abbandonare le lenti a contatto, fenomeno “DROP OUT” come mezzo di correzione.

Conoscere i nostri occhi e le nostre abitudini ci serve per poter scegliere la lente più adatta a noi.

  1. Lenti a contatto morbide “Usa e getta” in cui rientrano le giornaliere, le quindicinali e le multifocali così suddivise:
    •  monofocali sferiche (miopia , ipermetropia)
    •  monofocali per Astigmatismo (associate a difetti visivi sferici)
    •  multifocali (con addizionali per la messa a fuoco da vicino)
  2. Lenti a contatto rigide o gas permeabili (anche per patologie corneali come per es. Cheratocono)
  3. Lenti per Ortocheratologia (lenti rigide che applicate durante la notte ti permettono di vedere di giorno, senza bisogno di occhiali)

Una buona visita contattologica è in grado di guidare nel mondo delle lenti a contatto in modo sicuro: da VEGA OCCHIALI – CCV “Centro Contattologia Verbanese” è possibile trovare competenza e professionalità su tutti i tipi di lenti a contatto, istruendo sulle modalità di utilizzo e la corretta manutenzione.

Le lenti a contatto possono anche essere solo cosmetiche neutre (verdi, azzurre, nocciola, viola, grigie…) per cambiare il nostro look ogni volta che se ne ha voglia, o dedicate ad occasioni speciali (per Halloween, per Natale e iper colorate per il Carnevale).

Sono inoltre utilizzabili per tutti i vizi refrattivi: miopia, ipermetropia, astigmatismo e presbiopia, ma anche lenti a contatto terapeutiche, post-intervento, per cheratocono, sono oggi all’ordine del giorno.           

In più, le lenti a contatto innovative che, portate la notte, permettono di vedere durante la giornata, senza bisogno di occhiali o altre lenti a contatto.      

 

Counselor holistic Optika & Naturopathy
Nicoletta Miclea


Queste informazioni hanno carattere puramente divulgativo e non sostituiscono in alcun modo il consiglio del medico.